blog

Scuole di ballo, dal 25 maggio si riparte, ma come?

Palestre e scuole danza potranno riaprire dal 25 maggio 2020 (tranne la Lombardia). Ma seguendo rigide linee guide. Vi elenchiamo le più importanti, che vi permetteranno di avere un quadro generale della situazione che si vivrà a partire dal prossimo lunedì.

L’ingresso all’interno delle palestre sarà limitato e nelle scuole di ballo più piccole si potrà accedere solo su appuntamento. Bisognerà dare una adeguata informazione sulle tutte le misure di prevenzione da adottare e redigere un programma delle attività il più possibile pianificato (es. con prenotazione) e regolamentare gli accessi in modo da evitare condizioni di assembramento e aggregazioni. I responsabili delle scuole di ballo dovranno tenere, per almeno 14 giorni, l’elenco di tutte le persone che hanno frequentato la loro scuola.

Bisognerà organizzare gli spazi negli spogliatoi e docce in modo da assicurare le distanze di almeno 1 metro (ad esempio prevedere postazioni d’uso alternate o separate da apposite barriere), e qualora non fosse possibile gli spogliatoi e gli spazi comuni verranno chiusi e per questo sarà necessario arrivare già in tenuta sportiva.

La distanza da rispettare con l’insegnante sarà almeno di 2 metri e si pensa che lo spazio a disposizione di ciascuno debba essere almeno di 7 metri quadrati.

Le strutture dovranno munirsi di dispenser per il disinfettante e tutti gli attrezzi dovranno essere sanificati dopo l’uso.

Ai clienti potrà venire misurata la temperatura corporea e a chi avrà più di 37,5, sarà negato l’accesso.

Bisognerà garantire periodicamente l’aerazione naturale nell’arco della giornata in tutti gli ambienti dotati di aperture verso l’esterno, dove sono presenti postazioni di lavoro, personale interno o utenti esterni (comprese le aule di udienza ed i locali openspace), evitando correnti d’aria o freddo/caldo eccessivo durante il ricambio naturale dell’aria.

Ecco alcune, ma non sono tutte, linee guide da rispettare per poter riaprire, tra indicazioni sull’igiene che già molte scuole adottavano fino alla difficoltà nel mantenere le distanze in discipline dove il contatto o comunque la vicinanza, è uno dei fattori chiave.

Con queste indicazioni chi e quanti potranno davvero riaprire?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...